L’evoluzione dei framework di test automation: dalle technicalities alle logiche di business

Il tema della test automation a livello enterprise da sempre impone la necessità di dotarsi di un framework attorno agli strumenti che sia in grado di gestire le technicalities, vale a dire tutte quelle routine di supporto che permettono la creazione di test robusti e ripetibili: funzioni in grado di sincronizzare il test automatico con i tempi di risposta dell’applicazione, di gestire l’esecuzione su piattaforme o configurazioni diverse (browsers e devices in primis), di impostare precondizioni o riportare il sistema sotto test ad uno stato noto per proseguire l’esecuzione.

Ma cosa succede se proviamo a cambiare il punto di vista, dalle technicalities alle logiche di business?

Nel corso dell’intervento TXT illustrerà il percorso intrapreso per estendere il proprio framework di test automation e raggiungere un nuovo livello di orchestrazione che permette di definire i processi di business, le regole ad essi correlati e le validazioni delle regole stesse. Il risultato raggiunto è una soluzione che già copre diversi processi di business in ambito bancario, in termini di requisiti di business/normativi e dei validation point, ed è facilmente estendibile ad altri processi e/o ambiti e che consente di ridurre sensibilmente il time to market delle iniziative di test automation.

Hours:
Sessione Pomeridiana
Speaker:
Gian Luca Zani, Senior Test Engineer - TXT e-solutions
Venue:
NH Milano Congress Center - Sala Scala
Language:
Italiano
Notebook:
No

Registrati